Intro.

Intro.

" Fra le cose che il mare getta
cerchiamo le più dissecate........
.........piccoli paesi di perla,
cerchiamo ciò che il mare ha sfatto
con inutile insistenza,
ciò che ha rotto e squassato
e abbandonato per noi.........."
 
                           Pablo Neruda
 
 
I gioielli,realizzati a mano, nascono dal recupero di elementi naturali  del mare e della terra. Rapiti dal loro contesto naturale vengono poi incastonati con arabeschi curvilinei e arricchiti con perle, cristalli, coralli e pietre dure.Ogni elemento si congiunge agli altri in armonia, come tessere di antichi mosaici, nel rispetto delle forme e dei colori originali.

Le origini.

Le origini.

 

"Jeanri" nasce nel 2000, dall’intuito e dalla forza di voler esprimere  il proprio talento “senza età” in modo innovativo, interpretando la cultura e l’arte in Sardegna attraverso messaggi simbolici che riportano l’attenzione verso una creatività al servizio della natura.Elaborando manufatti attraverso l’osservazione di ciò che il territorio e la natura propongono nei loro svariati e molteplici aspetti. Dai vetri del mare, consumati e sagomati dalla sabbia e dal vento, alle conchiglie rispettate nei loro colori originali, alle alghe  e alle foglie di fico d’India ripulite e plasmate dal lavoro incessante del mare "Jeanri" trae la sua forza dirompente e innovativa. 


 

Noi.

La ricerca delle artiste Gianna Puggioni e Riri Murtas, si coniuga con un messaggio culturale e di tutela dell'ambiente , che attraverso le  loro opere  vuole raccontare le ricchezze nascoste nelle profondità del mare e nella loro isola, cogliendo nella natura l'aspetto comunuicativo-sociale.In tal modo cercano di valorizzare il "vecchio" dando nuova vita e nuova forma a materiali  abbandonati,per un recupero delle risorse nel rispetto dell'ambiente.

 

 

 

La lingua non é sufficiente a dire e la mano a scrivere tutte le meraviglie del mare.
Cristoforo Colombo, 1492